Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

Legge, Mondo

NORME E OPPORTUNITÀ CON LA NUOVA LEGGE SULLO SPAZIO ITALIANA

Il 20 giugno 2024, il Consiglio dei ministri ha approvato la legge sullo spazio italiana – presentata dal ministro delle Imprese e del Made in ItalyAdolfo Urso – e collegata alla nuova legge di bilancio. L’obiettivo è quello di fornire una base normativa completa per lo sviluppo e la gestione delle attività spaziali in Italia. 

Questa legge, composta di 31 articoli, pone l’Italia come uno dei primi paesi in Europa a dotarsi di una legislazione completa per normare tutte le attività spaziali. Vediamo i punti chiave.

REGOLAMENTAZIONE DELL’ACCESSO ALLO SPAZIO

La legge stabilisce procedure chiare per l’accesso allo spazio da parte dei privati. Le attività spaziali condotte dal territorio italiano o per operatori italiani all’estero, infatti, richiederanno un’autorizzazione. Tuttavia, le attività autorizzate da altri Stati possono essere esenti se riconosciute in base ai trattati internazionali. Inoltre, l’autorizzazione è subordinata al possesso di requisiti oggettivi di idoneità tecnica e soggettivi di condotta e capacità finanziaria.

IL RUOLO DELL’ASI E IL REGISTRO NAZIONALE DEGLI OGGETTI LANCIATI NELLO SPAZIO

L’Agenzia Spaziale Italiana sarà responsabile della vigilanza sugli operatori spaziali e potrà revocare autorizzazioni in caso di non conformità.

L’ASI continuerà anche ad occuparsi del Registro nazionale degli oggetti lanciati nello spazio extra-atmosferico che garantisce maggiore tracciabilità e controllo degli oggetti italiani lanciati e residenti nello spazio contribuendo a migliorare la sicurezza delle attività spaziali.

“La presentazione del Disegno di Legge è un passo importante per il settore spaziale italiano. L’architettura contenuta nella bozza che oggi il ministro Urso ha presentato in Consiglio dei ministri definisce un quadro normativo innovativo che andrà a regolamentare un settore fondamentale per l’economia del Paese, grazie anche agli importanti sviluppi che si avranno nel prossimo futuro.
Il documento favorisce l’ingresso dei privati nel settore spazio, regolamentandone l’accesso e l’operatività in diverse attività. Accanto a questo, aggiunge importanti misure economiche di sostegno, per rafforzare il settore in una logica di sistema. […] le future norme affidano all’Agenzia Spaziale Italiana un ruolo rilevante di autorità di controllo e vigilanza delle attività che gli operatori privati andranno a realizzare”.

Teodoro Valente, Presidente dell’ASI

OPPORTUNITÀ PER LA SPACE ECONOMY

La legge sullo spazio prevede la creazione di un Fondo per la Space Economy con carattere pluriennale, che mira a promuovere le attività del settore. Questo potrebbe tradursi in maggiori finanziamenti per la ricerca e lo sviluppo, permettendo alle università, agli istituti di ricerca e alle aziende di spingere i confini della tecnologia spaziale.

Inoltre, prevede norme speciali per facilitare l’accesso delle piccole e medie imprese (PMI) e delle startup ai contratti pubblici, che potrebbe favorire l’innovazione, in quanto le piccole imprese e le startup sono spesso leader nello sviluppo di nuove tecnologie.

SICUREZZA E RESPONSABILITÀ

La legge italiana sullo spazio disciplina anche gli incidenti nello spazio. Gli operatori autorizzati devono stipulare contratti assicurativi a copertura dei danni derivanti dall’attività spaziale, con un massimale pari a cento milioni di euro per episodio e, in caso di sinistro, sono chiamati a rispondere in solido.

CONCLUSIONE

La nuova legge quadro italiana sullo spazio rappresenta un passo importante per il settore spaziale italiano e fornisce grandi opportunità in un comparto che rappresenta il futuro dell’industria e una delle principali traiettorie di sviluppo dell’economia mondiale. Con il suo approccio equilibrato alla regolamentazione e all’incoraggiamento dell’innovazione, l’Italia è ben posizionata per diventare un leader nel settore spaziale nel prossimo futuro.

Potrebbe interessarti anche: DALLO SPAZIO NUOVE OPPORTUNITÀ DI BUSINESS

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Viaggi

Tornano da fine giugno a settembre le Sere FAI d’Estate, un appuntamento da non perdere per chi ama scoprire i Beni del Fondo per...

Cultura, Viaggi

Il Touring Club Italiano festeggia il suo 130° anniversario con un evento straordinario: “Aperti per Voi sotto le Stelle”. Dal 21 al 23 giugno...

Ambiente

Anche quest’anno il Rapporto “MobilitAria 2024”, realizzato da Kyoto Club e dall’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del Consiglio nazionale delle ricerche (IIA-CNR), analizza i dati della...

Mondo

I detriti orbitali rappresentano una sfida sempre più urgente. Le ultime stime, infatti, contatto circa 36.500 di detriti con dimensioni superiori a 10 centimetri...