Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

Storie d'estate, Turismo

ALLA SCOPERTA DEL MONDO CON IL TURISMO SOSTENIBILE

Grazie alla maggior sensibilità verso le problematiche ambientali nascono ogni giorno tante buone pratiche eco-friendly e tra queste possiamo annoverare anche un nuovo modo di viaggiare: il turismo sostenibile. Oggi viaggiare diventa più green grazie alle nuove strutture ricettive e alle scelte che i turisti possono fare come prediligere escursioni a piedi o in bici.

Il turismo sostenibile è un fenomeno mondiale che desta grande attenzione. Con questo nuovo approccio è possibile vivere le meraviglie artistiche, enogastronomiche e naturalistiche del mondo scegliendo soluzioni con una bassa impronta ecologica in grado di rispettare l’ambiente e le singole comunità.

L’INQUINAMENTO DA TURISMO

Il turismo di massa è fonte di grande inquinamento per il nostro mondo che deve sostenere un numero considerevole di viaggiatori favorito sia dall’aumento demografico che dalla nascita di nuove accessibili soluzioni di viaggio. Secondo la World Tourism Organization – l’Organizzazione delle Nazioni Unite dedicata alla promozione del turismo sostenibile – ogni anno in tutto il mondo viaggiano oltre un miliardo e mezzo di persone.

Lo spostamento di questo “fiume umano” causa un impatto ambientale giornaliero enorme. Secondo uno studio pubblicato su Journal Nature Climate Change il settore turistico sarebbe responsabile di circa l’8% delle emissioni globali di gas serra. La principale fonte di inquinamento deriva dagli spostamenti (aereo e auto in primis) ma è molto nocivo anche l’effetto che questo tipo di turismo ha sulle singole comunità locali come i rifiuti prodotti dai vacanzieri e la loro impronta idrica e ambientale fonte di enormi ricadute economiche e sociali.

IL TURISMO MODERNO

Il turismo sostenibile nasce grazie ad un cambio di mentalità rispetto ai turisti del passato. Oggi si vuole vivere un’esperienza di viaggio che sia autentica ma che non impatti negativamente sull’ecosistema né sul territorio né sulle popolazioni locali. Il turista “moderno” vuole viaggiare facendo scelte che siano coerenti con la sostenibilità ambientale e sociale, rispettando la natura, coloro che lo ospitano e anche la storia e la cultura del territorio che sceglie di visitare.

A questo punto occorre fare una distinzione tra l’ecoturismo e il turismo sostenibile perché sono due concetti differenti. Quando si parla di ecoturismo si intende un turismo naturalistico fatto di viaggi finalizzati alla scoperta delle bellezze naturali e paesaggistiche. La modalità di viaggio è sempre sostenibile per l’ambiente ma l’obiettivo è la visita di luoghi naturalistici specifici.

Il turismo sostenibile, invece, è più ampio in quanto non si tratta di “semplici” viaggi nella natura ma di qualsiasi forma di esperienza turistica fatta in maniera responsabile, quindi, include anche mete non naturalistiche come le visite in città d’arte e grandi capitali.

I PRINCIPI DEL TURISMO SOSTENIBILE

Secondo la World Tourism Organization, il turismo sostenibile è sensibile all’impatto ambientale, economico e sociale sia del presente che del futuro. Si preoccupa delle esigenze dei viaggiatori ma anche delle comunità ospitanti, dell’ambiente e dell’industria turistica. Il turismo sostenibile ha dei principi molto forti che sono:

  • Rispetto per l’ambiente in modo tale da ridurre l’inquinamento, non danneggiare le risorse naturali e contrastare i cambiamenti climatici.
  • Tutela delle comunità locali e delle loro tradizioni lavorando affinché possano preservare la propria identità contro la globalizzazione forzata e la standardizzazione tipica del turismo di massa.
  • Sviluppo sostenibile dell’economia turistica attraverso l’adozione di politiche in linea con una moderna Green Economy.
LE NUOVE MISURAZIONI

Il turismo sostenibile è misurabile. Infatti, è possibile calcolare la sostenibilità turistica attraverso una serie di soluzioni adottate dai ricercatori e dalle organizzazioni della UNWTO delle Nazioni Unite. Questa utilizza il sistema SF-MST (Statistical Framework for Measuring the Sustainable of Tourism), che integra le rilevazioni statistiche applicate alle misurazioni di sostenibilità turistica in ambito economico, ambientale e sociale.

Oltre a questa abbiamo anche altri strumenti che fungono da supporto come le analisi dell’Eurostat ossia gli studi realizzati dall’agenzia europea EEA (European Environment Agency) e il progetto pilota MST in Italia in corso dal 2018 con la collaborazione tra UNWTO e Istat. Inoltre, negli ultimi anni sono nate delle certificazioni ambientali per il turismo a livello nazionale, europeo e internazionale in grado di valutare l’impatto ambientale, culturale e sociale.Tra le principali certificazioni per il turismo sostenibile ci sono:

  • Green Key: gestita dalla Foundation for Environmental Education, richiede standard d’eccellenza nei comportamenti sostenibili e nella responsabilità ambientale.
  • EU Ecolabel: la certificazione europea più autorevole per la sostenibilità turistica. È attiva dal 1992 e riconosciuta in tutto il mondo, promuove l’economia circolare e incoraggia lo sviluppo di prodotti e servizi zero waste e pratiche eco-friendly.
  • Carbon Neutral Certification: questo marchio viene rilasciato alle aziende che riducono la loro impronta di carbonio grazie ad una serie di politiche che consentono loro di raggiungere un impatto ambientale basso o nullo.
I VIAGGI DEL FUTURO

Nel futuro forse conosceremo solo il turismo sostenibile caratterizzato da viaggi eco-friendly e socialmente responsabili. Faremo grandi spostamenti prediligendo il treno e l’auto elettrica, soggiorneremo in strutture turistiche ecosostenibili perché usano esclusivamente fonti rinnovabili e hanno una bassa impronta idrica ed ecologica.

Faremo esperienze reali, a stretto contatto on la natura, la cultura e le tradizioni locali, sosterremo l’economia del posto rivolgendoci ai piccoli produttori e ai commercianti del territorio. Un turismo globale che abbraccia tutto il mondo in grado però di rispettare il singolo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Viaggi

La Maremma, situata nella parte sud-orientale della Toscana, è una destinazione imperdibile per gli amanti della bellezza e del buon cibo. È una gemma...

Turismo

Lo Stretto come culla di storia, tradizione e rilancio economico. Questo è il principio che sta alla base di una delle iniziative che caratterizzano...

Cultura, Viaggi

Il Touring Club Italiano festeggia il suo 130° anniversario con un evento straordinario: “Aperti per Voi sotto le Stelle”. Dal 21 al 23 giugno...

Cultura, Ricorrenze

Dal 1977, intorno al 18 maggio di ogni anno, per evidenziare come i “musei sono un importante mezzo di scambio culturale, arricchimento delle culture...