Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

bonus idrico

Condominio

BONUS IDRICO: INVIO DELLE DOMANDE ONLINE DAL 17 FEBBRAIO

Dal 17 febbraio 2022 è possibile inviare le domande online per richiedere il rimborso delle spese sostenute nel 2021 e agevolate dal bonus idrico.

Il Ministero della Transizione Ecologica ha messo appunto la piattaforma per poter richiedere online il bonus idrico. Le domande possono essere inviate dal 17 febbraio 2022 e fanno riferimento alle spese sostenute dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021 per gli interventi di efficientamento idrico.

Il contributo previsto è di 1.000 euro e il bonus è erogato una tantum, per un solo immobile, e verrà emesso seguendo l’ordine temporale di arrivo delle domande, fino all’esaurimento delle risorse stanziate. È importante ricordare che i fondi stanziati per le spese del 2021 sono pari a 20 milioni di euro, motivo per cui è necessario inviare le domande il prima possibile per non rischiare di venire esclusi.

Il bonus idrico riguarda i seguenti interventi:

  • acquisto e posa di sanitari in ceramica con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico;
  • fornitura e installazione di miscelatori, rubinetti e sistemi di gestione del flusso d’acqua per bagno e cucina con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto;
  • acquisto e montaggio di colonne e soffioni per la doccia con portata massima di 9 litri al minuto.

Rientrano nelle spese agevolabili anche quelle sostenute per l’installazione dei dispositivi, i costi per le opere murarie e idrauliche necessarie per il montaggio dei sistemi idrici e le spese relative allo smontaggio e alla dismissione dei sistemi preesistenti.

Possono beneficiare dell’agevolazione i maggiorenni residenti in Italia, proprietari o titolari di un altro diritto reale o di godimento, già registrati alla data di presentazione della richiesta, su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari, che nel corso del 2021 abbiano effettuato i suddetti interventi.

La richiesta del bonus idrico può essere effettuata dalle persone fisiche, presentando la domanda un’unica volta per tutti gli interventi realizzati nel 2021, inoltre, il bonus è valido per un solo immobile per ogni richiedente, quindi non è possibile inviare la richiesta per più abitazioni appartenenti allo stesso proprietario.

Il Ministero della Transizione Ecologica, inoltre, ha ricordato che il bonus idrico non è cumulabile con altre agevolazioni relative alla fornitura, posa in opera e installazione degli stessi beni.

Per richiedere il bonus idrico basterà collegarsi alla piattaforma predisposta dal Mite, al seguente link https://www.bonusidricomite.it e compilare correttamente l’istanza di rimborso. L’identità dei beneficiari verrà accertata attraverso SPID o Carta d’Identità Elettronica e l’inserimento di dati e allegati deve essere completato entro 30 minuti. Nelle tre ore successive sarà ancora possibile rettificare i dati inseriti, dopodiché ove la richiesta dovesse risultare incompleta, il rimborso non verrà erogato.

Potrebbe interessarti anche: BONUS ACQUA POTABILE 2022: COME RICHIEDERLO E QUANDO SCADE

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Condominio

In occasione della manifestazione Restructura 2022 che si terrà a Torino dal 17 al 19 novembre, l’ANAPI organizzerà un ciclo di convegni formativi dedicati...

Condominio

Ultimi chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sul tema del bonus facciate e sulla mancata indicazione dello sconto pattuito nella relativa fattura emessa. Con la risposta...

Condominio

L’Agenzia delle Entrate chiarisce come calcolare il tetto di spesa per interventi antisismici effettuati sulle pertinenze di un fabbricato composto da due unità abitative...

Condominio

Italia Didacta propone un nuovo corso di aggiornamento online dedicato agli amministratori di condominio per approfondire le tematiche del sequestro penale preventivo in ambito...