Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

ccir e settore vitivinicolo

Chicche

CCIR E LA PROMOZIONE DEL SETTORE VITIVINICOLO

La Camera di Commercio Italo-Russa (CCIR) ha lanciato un innovativo servizio di promozione sul mercato russo dedicato esclusivamente agli operatori italiani del settore vitivinicolo.

Tale servizio è scaturito principalmente dalle considerazioni sull’importanza economica di questo settore e dai legami tra i due Paesi:

  • nel 2019 il nostro Paese è stato il 1° fornitore della Russia, con 302 mln. € di export nel settore Vino;
  • nel 2020 il nostro Paese si è riconfermato il 1° fornitore della Federazione Russa con 292,7 mln. € di fatturato export.
IL SERVIZIO

La Camera di Commercio prevede come supporto ai propri associati: ATTIVITÀ DI MENTORING (analisi generale dell’azienda, caratteristiche e potenzialità del mercato russo, target. Occasioni di partnership con imprese russe, competitor, adeguamento certificativo, fiere di settore, ecc.) ; ORGANIZZAZIONE DI B2B ONLINE (ricerca, invito e reperimento di operatori russi con traduzione materiale informativo, invito e divulgazione community imprenditoriale russa di settore, recall e mailing. Assistenza organizzativa, uso piattaforma, assistenza di personale CCIR); ATTIVITÀ DI DIGITAL MARKETING (azioni blog tour, pop-up stores, degustazione vini, vino e cultura e campagne promozionali con influencer di settore, eventi promozionali in streaming con blogger e professionisti del settore).

I RISCHI

Il settore vitivinicolo è un settore trainante dell’economia italiana, nonché uno dei fiori all’occhiello del “made in Italy”, ma dall’uva alla bottiglia etichettata, i rischi nel processo di produzione del vino sono svariati e determinano perdite che vanno a compromettere non solo la resa e la qualità dell’uva e del vino ma possono incidere anche sui costi di produzione, prezzi, ricavi e profitti dei produttori.

Molte sono le situazioni di rischio relative alle cantine vitivinicole: pensiamo ai danni derivanti da eventi atmosferici, a quelli dovuti al ritiro dal mercato dei prodotti “difettosi o presunti tali”, alle molte responsabilità in cui il viticoltore è coinvolto per legge e per natura. Inoltre è importante sapere che è possibile assicurare i vini e le uve al loro valore reale predeterminato in base alla qualità e alla provenienza.

GBSAPRI E LE SOLUZIONI

Il maggior broker di assicurazione a capitale 100% italiano, GBSAPRI, che non a caso è anche il nostro editore, è di recente diventato partner della Camera di Commercio Italo Russa, supportando gli associati con una puntuale consulenza assicurativa e di risk management. Nella fattispecie, ha quindi provveduto alla realizzazione di un prodotto assicurativo molto completo per tutelare il settore vitivinicolo e le cantine a 360°.

Come sempre, il nostro punto di vista da risk manager ci porta a riflettere sulla fondamentale importanza dell’analisi dei rischi e sul ruolo imprescindibile del consulente esperto cui ci si rivolge per proteggere gli interessi ed il business della propria azienda.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Mondo

È terminata da poco la tre giorni di lavori del “Forum economico Polacco Italiano” organizzato dalla Camera di Commercio Polacco-Italiana in collaborazione con Voivodato...

Sanità

Note sul convegno organizzato dal CIC (Collegio Italiano dei Chirurghi), tenuto a Roma lo scorso 10 Maggio sul tema della legge 24/17 (Gelli-Bianco), verso...

Mondo

Come promesso, abbiamo raccolto e organizzato le principali domande emerse nel corso della tavola rotonda su “Il Rischio Guerra” e, grazie al preziosissimo contributo...

Mondo

GLI IMPATTI SUL MERCATO ASSICURATIVO Si è tenuto mercoledì scorso il convegno organizzato da GBSAPRI con il patrocinio di ACB, Associazione di Categoria Brokers,...