Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

copagri puglia vino

Food

COPAGRI PUGLIA: VITICOLTORI STRETTI TRA AUMENTI E FENOMENI SPECULATIVI

I viticoltori pugliesi, al pari dei colleghi di diverse altre regioni della Penisola, si trovano da tempo a dover fare i conti con dinamiche di mercato apparentemente inspiegabili in base alle quali, a fronte di una produzione qualitativamente superiore rispetto allo scorso anno, con particolare riferimento al grado zuccherino, e di una riduzione quantitativa del 15% legata principalmente alle bizze del meteo, scontano una riduzione dei prezzi di mercato fino al 50% su base annua”. Lo sottolinea il presidente della Copagri Puglia, Michele Palermo durante l’incontro con l’assessore regionale all’agricoltura Donato Pentassuglia.

La delegazione Copagri guidata dal presidente e composta, fra gli altri, dal direttore regionale Alfonso Guerra, dal presidente della Copagri Taranto Erminio Campa e dal produttore vitivinicolo di Barletta Antonio Maglio, ha messo in luce le grandi difficoltà che i produttori vitivinicoli regionali stanno attraversano, stretti nella morsa tra gli aumenti record dei costi di produzione e gli incrementi delle tariffe energetiche.

Nella BAT i prezzi dell’uva da vino si attestano intorno ai 15 centesimi al kg. A queste condizioni – spiega il presidente – , sono centinaia e centinaia i produttori agricoli che rischiano di dover chiudere definitivamente i battenti. Oltre agli aumenti che hanno pesato perlopiù sui costi dei prodotti fitosanitari, infatti, devono scontrarsi anche con gravissimi fenomeni speculativi, che oltre a essere incomprensibili e ingiustificabili, appaiono anche immotivati, in ragione della grande qualità del prodotto.

I produttori – rimarca Palermo – sono inermi e chiedono a gran voce un intervento immediato della Regione Puglia, finalizzato alla concessione di un sostegno urgente e concreto, che possa restituire ossigeno e fiducia ai tanti viticoltori vittime di speculazioni incomprensibili”.

Nel ringraziare Pentassuglia per l’incontro e per aver accolto le istanze presentate, il presidente della Copagri Puglia auspica di convocare a stretto giro il Comitato vitivinicolo per discutere sulle modifiche in ordine alle rese, così da raggiungere un migliore equilibrio in termini di remunerazione tra tutti i componenti della filiera vitivinicola.

Fonte: comunicato stampa Copagri

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Food

Dal 10 al 13 aprile, il Salone Internazionale dei vini e distillati (Verona) ospiterà la 54° edizione di Vinitaly. La manifestazione durerà quattro giorni...

Food

Il 15 marzo l’Associazione Mercurio e Vinhood saranno promotori di un’iniziativa sociale attraverso un wine show digitale intitolato “Il gusto dell’emozione – La wine...

Chicche

La Camera di Commercio Italo-Russa (CCIR) ha lanciato un innovativo servizio di promozione sul mercato russo dedicato esclusivamente agli operatori italiani del settore vitivinicolo. Tale...

Viaggi

Il 2020 ha portato con sé numerosi cambiamenti, soprattutto per quanto riguarda il settore turistico. Complici le restrizioni imposte, gli italiani hanno riscoperto il...