Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

Fondo Impresa Femminile

Condominio

FONDO IMPRESA FEMMINILE: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ANCHE PER LE AMMINISTRATRICI DI CONDOMINIO

Il Fondo Impresa Femminile attuato dal MISE è rivolto alle imprenditrici di nuove attività, ma anche di attività già esistenti, comprese le amministratrici di condominio.

Il Ministero dello Sviluppo Economico a partire dal 5 maggio 2022 ha dato il via alla presentazione delle richieste per accedere ai finanziamenti del Fondo Impresa Femminile, l’incentivo economico finalizzato a sostenere la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese gestite dalle donne.

Si tratta di una misura che dispone di una dotazione finanziaria pari a circa 200 milioni di euro, di cui 40 milioni di euro stanziati attraverso la Legge di Bilancio 2021 e 160 milioni di euro di risorse PNRR.

In questi ultimi anni i dati relativi all’imprenditoria femminile stanno mutando e dimostrano come le imprese italiane guidate da donne, stanno contribuendo, sempre di più, alla vita economica e sociale del Paese.

Gli ultimi dati pubblicati dall’Osservatorio sull’imprenditoria femminile di Unioncamere, dimostrano che in Italia le imprese femminili rappresentino circa il 22% del totale delle imprese. Un dato che, sicuramente, sarà destinato a crescere.

Ed è proprio in questo contesto economico e sociale che si inserisce il Fondo Impresa Femminile adottato dal Ministero dello Sviluppo Economico, un fondo a sostegno dell’imprenditoria femminile fruibile attraverso contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati.

In questa prima fase, il Fondo prevede l’apertura di sportelli online e l’attivazione di azioni di accompagnamento, formazione e valorizzazione della cultura imprenditoriale delle donne. Vediamo nel dettaglio come funziona.

Innanzitutto è bene specificare che il Fondo si rivolge a quattro tipologie di imprese femminili:

  • cooperative o società di persone con almeno il 60% di donne socie;
  • società di capitale con quote e componenti degli organi di amministrazione per almeno i due terzi di donne;
  • imprese individuali con titolare donna;
  • lavoratrici autonome con partita IVA.

Il Fondo Impresa Femminile serve per finanziare sia le nuove imprese, ovvero quelle costituite da meno di 12 mesi, e sia le imprese attive da più di 12 mesi.

In entrambi i casi, rientra anche la categoria delle amministratrici condominiali, in quanto la loro attività rientra nella categoria dei “servizi”, una delle categorie che possono fruire del Fondo.

Nello specifico, per le nuove imprese (costituite da meno di 12 mesi), il Fondo mette a disposizione un contributo a fondo perduto che varia a seconda delle dimensioni del progetto:

  • per progetti fino a 100.000 euro, l’agevolazione copre fino all’80% delle spese (o fino al 90% per donne disoccupate) entro un tetto massimo di 50 mila euro;
  • per progetti fino a 250.000 euro, l’agevolazione copre il 50% delle spese, fino a un massimo di 125 mila euro.

Per quanto riguarda le imprese attive da più di 12 mesi, è possibile presentare progetti d’investimento fino a 400.000 euro, destinati a sviluppare nuove attività o ampliare quelle esistenti. In tal caso, il Fondo prevede un mix di contributo a fondo perduto e finanziamento a tasso zero, con una copertura fino all’80% delle spese ammissibili, per un massimo di 320.000 euro, da rimborsare in 8 anni.

Sia per quanto riguarda le nuove imprese che per le imprese già costituite, non è richiesto un valore minimo del progetto d’investimento, che però dovrà essere realizzato in 24 mesi.

Per quanto concerne la compilazione della domanda, le professioniste potranno contare su un servizio di assistenza tecnico-gestionale che comprende:

  • un servizio di tutoraggio on line per supportare le professioniste in fase di richiesta;
  • un voucher di 2.000 euro da utilizzare a copertura del 50% del costo sostenuto per l’acquisto di servizi di marketing o comunicazione strategica del valore minimo di 4.000 euro.

La compilazione e presentazione della domanda dovrà essere effettuata sulla piattaforma online di Invitalia, che verrà attivata nelle date di apertura del relativo sportello:

  • per le nuove imprese (costituite da meno di 12 mesi) la compilazione della domanda è già disponibile dal 5 maggio, mentre la presentazione sarà possibile dal 19 maggio;
  • per le imprese già attive la compilazione della domanda sarà possibile dal 24 maggio, mentre la presentazione partirà dal 7 giugno.

Per maggiori dettagli consultare il sito: https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/fondo-a-sostegno-impresa-femminile

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Condominio

In occasione della manifestazione Restructura 2022 che si terrà a Torino dal 17 al 19 novembre, l’ANAPI organizzerà un ciclo di convegni formativi dedicati...

Condominio

Ultimi chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sul tema del bonus facciate e sulla mancata indicazione dello sconto pattuito nella relativa fattura emessa. Con la risposta...

Condominio

L’Agenzia delle Entrate chiarisce come calcolare il tetto di spesa per interventi antisismici effettuati sulle pertinenze di un fabbricato composto da due unità abitative...

Condominio

Italia Didacta propone un nuovo corso di aggiornamento online dedicato agli amministratori di condominio per approfondire le tematiche del sequestro penale preventivo in ambito...