Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

Bonus Facciate
Bonus Facciate

Condominio

GUIDA AL BONUS FACCIATE, L’AGGIORNAMENTO

Pubblicato a settembre 2022 un nuovo aggiornamento della Guida al Bonus Facciate da parte dell’Agenzia delle Entrate.

L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato la Guida al Bonus Facciate nel mese di settembre 2022.
L’ultimo aggiornamento risaliva al mese di luglio. La Guida in oggetto fornisce indicazioni e informazioni utili e aggiornate per poter richiedere il Bonus Facciate, una delle tante agevolazioni messe in campo dal Governo.

Per poter fruire di tale agevolazione è importante che i lavori siano finalizzati al recupero o al restauro della facciata esterna di edifici già esistenti, di qualsiasi categoria catastale, compresi quelli strumentali e inoltre, sono inclusi nell’agevolazione anche gli interventi di pulitura o tinteggiatura esterna.

A tal proposito, la cosa più importante è che gli edifici in oggetto siano siti nelle zone A e B indicate nel decreto ministeriale n. 1444/1968 oppure in zone assimilabili a queste in base ai regolamenti edilizi comunali o alla normativa regionale.

LE NOVITÀ

Tra le novità introdotte con l’ultimo aggiornamento di settembre, una importante riguarda il fatto che dal 2022 il Bonus Facciate spetta con una detrazione di imposta che dal 90% è scesa al 60% delle spese sostenute sino al 31 dicembre 2022.

Chiaramente, però, coloro che hanno sostenuto le spese nel 2020 e nel 2021 hanno diritto ad una detrazione di imposta pari al 90%. La detrazione va poi ripartitain dieci quote annuali di pari importo nell’anno in cui sono state sostenute le spese e in quelli successivi.

La parte più rilevante dell’ultimo aggiornamento della Guida fatto dall’Agenzia delle Entrate riguarda le alternative alla detrazione, ovvero sconto in fattura o cessione del credito, poiché per cedere il credito o richiedere lo sconto in fattura, dal 12 novembre del 2021, è previsto l’obbligo per il contribuente di richiedere:

  • visto di conformità dei dati relativi alla documentazione, così da attestare la sussistenza dei presupposti richiesti per fruire dell’agevolazione;
  • attestazione della congruità delle spese sostenute da parte dei tecnici abilitati.

I sopracitati documenti non sono necessari se il contribuente utilizza la detrazione nella dichiarazione dei redditi e se si tratta di comunicazioni inviate all’Agenzia prima dell’11 novembre 2021 per le quali è stata rilasciata una regolare ricevuta di corretta ricezione della comunicazione.

Per maggiori approfondimenti: Guida Bonus Facciate 2022

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Condominio

Una delle domande che più spesso vengono poste nel quadro delle professioni immobiliari, riguarda la compatibilità tra l’attività di agente immobiliare e quella di...

Condominio

La Cassazione chiarisce che il sequestro dei crediti d’imposta è necessario anche lì dove il cessionario non abbia, di fatto, preso parte alla truffa...

Condominio

Le tematiche approfondite durante il ciclo di convegni organizzato da ANAPI in occasione del Restructura 2022 hanno suscitato grande interesse negli amministratori di condominio...

Condominio

In occasione di un quesito posto da un contribuente, l’Agenzia delle Entrate ha ricordato le modalità per l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta derivante...