Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

il futuro della casa è smart

Digitale, Lifestyle

IL FUTURO DELLA CASA È SMART 

Elettrodomestici abilitati alla voce, dispositivi fitness collegati, assistenti robot, sistemi di monitoraggio, realtà aumentata per il lavoro e molto altro renderanno la casa del futuro sempre più intelligente e connessa.

Che le abitudini siano cambiate dalla pandemia è quasi un dato di fatto, vogliamo semplificarci la vita, gestire al meglio casa e lavoro ed avere tempo per goderci il tempo libero. In quest’ottica non ci meraviglia l’incremento nell’ultimo anno registrato nel settore Smart Home. Una tendenza che, a quanto emerge dal report firmato CB Insights, andrà aumentando nei prossimi anni fino a superare i 165 miliardi di dollari entro il 2025. 

Solo in Italia, infatti, stando agli ultimi dati, nonostante la carenza di semiconduttori e materie prime, nel 2021 il mercato è cresciuto del 29% – toccando i 650 milioni di euro – rispetto all’anno precedente con 1 italiano su 2 in possesso di almeno un dispositivo interconnesso. 

I costruttori, seguendo questa tendenza, includono già in fase di progettazione alcuni dispositivi intelligenti per attrarre non solo i Millennial abituati alla tecnologia ma anche gli anziani che hanno trovato nella casa intelligente degli strumenti a supporto nelle attività quotidiane, alcune volte eccessivamente stancanti se vivono da soli.

LA TECNOLOGIA DELLE SMART HOME  

Il report “The Future of the Home: How technology is automating and connecting the home” di CB Insights, analizza le tecnologie chiave che andranno a costituire le case del futuro.  

Dispositivi fitness collegati per fare della casa un centro per la salute ed benessere.

Questi dispositivi consentiranno ad ogni persona di allenarsi in maniera più flessibile scegliendo quando e come senza dover uscire dalla propria abitazione. Inoltre, i dispositivi connessi consentiranno un’esperienza di allenamento più divertente e coinvolgente che aiuteranno a combattere la sedentarietà spronando ad uno stile di vita più sano ed attivo.

AR/VR per il lavoro a distanza che ridefinisce la collaborazione e connessione in casa.

Lavorare da remoto con la realtà aumentata e virtuale garantirà un maggior coinvolgimento dei dipendenti che potranno essere trasportati in sale riunioni virtuali, partecipare a tour aziendali e contribuire alle lavagne digitali in tempo reale migliorando il lavoro di squadra e la produttività.

Consegna intelligente dei pacchi che unisce sicurezza e convenienza.

Anche le consegne dei pacchi saranno molto più semplici. Le innumerevoli soluzioni che si stanno sviluppando consentiranno di rendere tutto il processo più snello e sicuro grazie alla combinazione di box intelligenti, serrature intelligenti, telecamere, verifica biometrica, etc. Un esempio è il progetto di una smart box a temperatura controllata che mantiene i generi alimentari al fresco fino al momento del recupero da parte dei clienti.

Sistemi di monitoraggio dinamico per rendere la casa più confortevole ed efficiente dal punto di vista energetico.

Poter controllare e gestire per ogni stanza temperatura, luce, grado di umidità e molto altro permetterà alle case del futuro di creare un ambiente più confortevole e più efficiente a livello energetico. Invece, grazie ai sistemi di gestione dell’acqua di nuova generazione oltre ad ottimizzare l’uso dell’acqua potrebbero anche analizzare campioni d’acqua e formulare raccomandazioni sui prodotti pertinenti, dagli integratori alimentari al detersivo per bucato.

Apparecchi abilitati a voce per automatizzare le routine e semplificare compiti quotidiani.

Gli elettrodomestici nel prossimo futuro saranno tutti abilitati alla voce e potranno essere controllati da un unico hub domestico intelligente per godere di uno stile di vita più fluido e confortevole

Assistenza robotica per aiutare con le attività quotidiane e offrire compagnia.

Siamo già abituati a vedere in molte case i robot aspirapolveri o lavapavimenti ma quelli del futuro potrebbero imparare solo osservando i loro proprietari a svolgere altri lavori domestici. Ad esempio, potrebbero capire come a un utente piace fare il bucato o dove vanno disposte le cose in cucina. Inoltre, le nuove tecnologie stanno cercando di evolversi per fornire un supporto alle persone anziane o con delle disabilità per avere con loro interazioni quanto più umane possibili. Un esempio è ARI, il robot il robot umanoide creato per socializzare di cui abbiamo parlato in un precedente articolo.

Una vera e propria rivoluzione tecnologica che oltre a rendere la casa del futuro più comoda, efficiente e sicura potrebbe portare altri numerosi benefici a livello sociale ed ambientale.

UN ESEMPIO DI GIORNATA NELLA FUTURA CASA INTELLIGENTE

CB Insights ipotizza una giornata lavorativa nella futura casa intelligente, con le tecnologie e le innovazioni che avranno un impatto sull’esperienza di una proprietaria di casa di nome Rachel.

  • Prima del lavoro, Rachel e il suo amico si esercitano insieme dalle loro rispettive case, mentre sperimentano diversi livelli di intensità e programmi di allenamento.
  • Rachel lavora come ingegnere e dal suo “ufficio domestico” costruisce un motore a reazione utilizzando la realtà aumentata e la tecnologia indossabile, come i guanti tattili e un auricolare.
  • Rachel viene avvisata che si sta avvicinando corriere per una consegna. Grazie ad una app permette loro di entrare in casa per consegnare il pacchetto. Successivamente la stessa app le fa sapere quando escono e chiude automaticamente la porta.
  • Mentre lavora Rachel il robot assistente monitora le faccende domestiche.
  • Dopo il lavoro Rachel chiede al suo forno intelligente di iniziare a cucinare la cena controllandone lo stato mediante un comando vocale.
  • Alla fine della lunga giornata, la casa di Rachel si adatta alle sue esigenze accendendo Netflix, chiudendo le tende e regolando la temperatura.
la-casa-del-futuro
I POSSIBILI SCENARI ASSICURATIVI 

Oltre alle opportunità che la casa intelligente offre alle molte aziende del settore, le Smart Home offrono innumerevoli opportunità di business anche per il comparto assicurativo. Con l’aumento delle Smart Home ed i servizi ad esse associati, infatti, per le assicurazioni si aprono delle nuove opportunità di business. Andando a modificare e a snellire le coperture esistenti di potrebbero studiare delle opzioni pay-per-use o calcolare il premio in base al di “intelligenza” della casa. Ad esempio, si potrebbero pensare a delle coperture contro il furto con l’attivazione per i soli giorni in cui non si è a casa.

Il comparto assicurativo dovrà continuare ad evolversi per restare al passo con lo sviluppo di nuove tecnologie e rispondere così alle nuove esigenze dei clienti.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Assicurazioni

Le conseguenze del cambiamento climatico continuano a provocare ingenti danni e restano nella top ten dei rischi e una delle maggiori sfide per il...

Lavoro, Lifestyle

È ANCORA UNA COSA CENTRALE NELLA NOSTRA ESISTENZA? La notizia è apparsa qualche giorno fa: “la più grande banca italiana sta seriamente pensando di...

Assicurazioni

La gestione dei sinistri, o claims management, non solo è uno dei pilastri assicurativi ma è anche una delle sue maggiori criticità, sia per...

Assicurazioni

Una recente indagine di mercato, condotta dalla Wefox – assicuratore internazionale che si appresta ad operare anche nel nostro mercato nazionale – mi invita...