Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

marittimo

Ambiente

IL SETTORE MARITTIMO VERSO LA DECARBONIZZAZIONE

L’industria mondiale del mare accoglie la decisione dell’IMO di considerare l’innovativa proposta del settore marittimo finalizzata a velocizzare la ricerca e lo sviluppo a sostegno della decarbonizzazione del comparto.

UN PROGETTO MONDIALE

I governi di tutto il mondo analizzeranno i dettagli del programma di 5 miliardi di dollari che sarà attuato dal nuovo Comitato internazionale per la ricerca e lo sviluppo marittimo (IMRB). L’obiettivo è accelerare l’introduzione di tecnologie a zero emissioni per il trasporto via mare.

Il lavoro dei governi ha già portato all’attenzione molti legittimi interrogativi a cui l’IMO dovrà rispondere. Le analisi condotte hanno portato all’attenzione importanti interrogativi su:

  • la governance e la supervisione dell’IMO;
  • la necessità di considerare l’impatto economico che questa evoluzione potrebbe avere sugli Stati;
  • la necessità di affrontare gli interessi dei paesi meno sviluppati (PMS) e delle “Small Island Developing States” (SIDS).
LE COLLABORAZIONI

Il trasporto marittimo mondiale vuole collaborare con i governi per sostenere e velocizzare questa iniziativa: è prioritario rendere l’IMRB operativo entro il 2023.

Ogni nuova conquista che si farà nell’ambito tecnologico comporterà un incremento di investimenti e di imprese coinvolte nel cambiamento. Una sinergia complessiva consentirà una riduzione dei costi futuri per la realizzazione del progetto e la decarbonizzazione potrà avvenire molto più velocemente.

UN’OPPORTUNITÀ PER L’ECONOMIA GLOBALE

Si parte con un finanziamento base di 5 miliardi di dollari ma il progetto dovrebbe creare nuove opportunità per tutto il comparto marittimo e non solo: questa evoluzione coinvolgerà ingegneri, società energetiche, cantieri navali, istituzioni finanziarie e produttori di macchinari e impianti.

I punti più importanti della proposta del Comitato internazionale per la ricerca e lo sviluppo marittimo (IMRB) sono:

  • L’IMRB sarebbe soggetto alla supervisione dell’IMO e avrebbe il compito di accelerare la ricerca e lo sviluppo di combustibili green, nuove fonti di energia, sistemi di propulsione e altre tecnologie che consentirebbero la riduzione dei gas serra;
  • Un Fondo internazionale per la ricerca marittima (IMRF) fornirebbe i finanziamenti necessari all’industria per la realizzazione dei programmi di ricerca e sviluppo dell’IMRB;
  • Tutti i soggetti interessati come fornitori di energia, società tecnologiche, istituzioni e fondazioni di ricerca e sviluppo possono partecipare e contribuire al lavoro del Comitato;
  • L’IMRB dovrebbe lavorare al progetto per i prossimi 10-15 anni realizzando proposte e iniziative che consentiranno alle imprese interessate di fornire tecnologie e servizi utili al raggiungimento dell’obiettivo entro il 2050.

Tra gli armatori internazionali che promuovono la proposta troviamo oltre il 90% della flotta mercantile mondiale. Tra questi abbiamo: Bimco, Cruise Lines International Association, Intercargo, Interferry, International Chamber Of Shipping, Intertanko, International Parcel Tankers Association e World Shipping Council.

UN MARITTIMO PIÙ GREEN

L’IMRB dovrebbe diventare il motore propulsore per il cambiamento marittimo. Dovrà coordinare le attività di tutti coloro che lavoreranno alla realizzazione del progetto accelerando gli step necessari al raggiungimento della decarbonizzazione entro il 2050.

L’intera industria marittima riconosce la complessità senza precedenti di questo progetto e le implicazioni associate. Un lavoro condotto in modo integrato e ben coordinato consentirà il raggiungimento dell’obiettivo entro il termine stabilito.

Potrebbe interessarti anche PRIMA EDIZIONE DELLE GIORNATE DEL MARE: L’ITALIA È IL MARE

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Mare

Il settore marittimo svolgerà un ruolo fondamentale nel trasporto dei carburanti verdi necessari per raggiungere gli obiettivi climatici globali, almeno da quanto emerge dal...

Mare

Alla COP 27 di Sharm El Sheikh è stato presentato dalle organizzazioni della stessa Onu, degli armatori e dei sindacati un nuovo Piano d’azione...

Mare

Per raggiungere la decarbonizzazione dello shipping, l’Europa ha ancora molta strada da fare. Un piccolo passo in avanti però è stato fatto nei giorni...

Futuro

È con l’obiettivo di ridefinire l’aviazione e di riuscire a superare la sfida della sostenibilità che Hybrid Air Vehicles ha progettato Airlander 10, un...