Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

assicurazioni

Assicurazioni, Lavoro

L’ANTICA ARTE DELLE ASSICURAZIONI

Le assicurazioni sono un settore molto antico nato per far fronte alle tante situazioni della vita. Eppure, sembra che noi italiani abbiamo un atteggiamento un po’ controverso nei confronti di questo ambito.

Ciò emerge dai risultati di una ricerca commissionata a Doxa dalla Mobile bank N26. Il sondaggio ha coinvolto oltre 1.000 italiani di età compresa tra i 25 e i 55 anni e mira ad analizzare le conoscenze e le principali attitudini comuni. In questo modo sono state delineate delle tipologie di comportamento alle quali si collegano diverse modalità di gestione del rischio e delle protezioni. Attraverso le analisi di questi dati, si possono individuare le migliori strategie future che le assicurazioni potrebbero attuare.

I TECNICISMI CRIPTICI

Dalle analisi sembra che gli italiani comprendano il ruolo chiave che le assicurazioni ricoprono nella propria sfera finanziaria. Ciò che li rende diffidenti è un linguaggio tecnico usato a volte in modo troppo criptico e molto lontano dalla quotidiana comunicazione.

Questo va a scontrarsi con il loro desiderio crescente di autonomia perché se da un lato accettano la necessità di una consulenza professionale, dall’altro vorrebbero avere una chiara comprensione dei meccanismi assicurativi con cui si relazionano.

LE PERCEZIONI PIÙ DIFFUSE

Il Covid-19 ha indubbiamente acuito un atteggiamento cauto e non impulsivo davanti a scelte e acquisti riguardanti il settore delle assicurazioni ma la voglia di sperimentare non manca.

Il 68% degli intervistati riconosce che la preoccupazione maggiore che sentono riguarda eventuali furti o danni alla propria abitazione. Il 62% teme di avere problemi durante i viaggi in caso di esigenze mediche. Nonostante il desiderio di autonomia, il 64% riconosce di aver bisogno di un’adeguata consulenza e di una verifica fatta con una persona di fiducia in grado di centrare le proprie specifiche esigenze assicurative.

Il 70% riconosce che le assicurazioni sono uno strumento molto utile per proteggere sé stessi, la propria famiglia e i propri beni. Ma ben il 68% teme che tra le parole criptiche del linguaggio tecnico vengano nascoste delle clausole poco trasparenti.

LE SCELTE PIÙ GETTONATE

Tra le coperture che vengono giudicate più interessanti troviamo quelle dedicate al noleggio delle auto e ai veicoli in sharing.
Il settore dei viaggi, invece, ha registrato un significativo aumento di attenzione. Il 29% degli intervistati sostiene, infatti, di voler tutelare i propri viaggi anche con un’idonea assistenza sanitaria. Sicuramente su questo dato il Covid-19 ha inciso in modo particolare risvegliando un atteggiamento molto più consapevole e un forte bisogno di tutela.
Altre esigenze particolari sono riscontrare fra coloro che possiedono animali domestici, come cani e gatti, poiché è in aumento il desiderio di tutelare il proprio amico a quattro zampe.

Una consulenza assicurativa professionale è lo strumento più idoneo per fare scelte consapevoli all’interno del mondo delle assicurazioni. In questo modo, i soggetti coinvolti possono sentirsi davvero tutelati grazie ad una comprensione completa e a scelte fatte in linea con le proprie specifiche esigenze.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Assicurazioni

Come ogni anno l’ASAPS (Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale), ha fornito alcuni dati del suo Osservatorio sugli incidenti provocati dall’impatto con fauna...

Cybersecurity

L’Italia registra nei primi mesi del 2022 un boom di attacchi cyber che supera quelli di tutto il 2021. A mettere in luce il...

Lifestyle

La pandemia sugli italiani ha avuto un profondo impatto che ne ha portato a mutare non solo le priorità ma anche le abitudini. In...

Digitale

Il mercato delle connected car in Italia segna una forte crescita e arriva a raggiungere, nel 2021, un valore di 1,92 miliardi di euro....