Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

Ricorrenze

PROPRIETÀ INTELLETTUALE: UN DIRITTO DI TUTTI

Il 26 aprile si celebra la Giornata mondiale della proprietà intellettuale, evento creato dalla WIPO – World Intellectual Property Organization (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale).

La WIPO, creata nel 1967, è una delle agenzie specializzate delle Nazioni Unite ed ha l’obiettivo di incoraggiare l’attività creativa e di promuovere la protezione della proprietà intellettuale nel mondo. Attualmente ha sede a Ginevra (Svizzera), è costituita da 183 membri e regola 23 trattati internazionali.

La protezione del proprio lavoro e la tutela del marchio sono capisaldi intramontabili e sono stati oggetto di grande attenzione anche durante l’inaugurazione della 61esima edizione del Salone del Mobile. Infatti, la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha dichiarato:

“Il marchio è la cosa più preziosa che abbiamo, a patto che siamo in grado di difenderlo e valorizzarlo. Nelle prossime settimane faremo un collegato alla manovra per valorizzare il marchio, una legge quadro che punti su tre pilastri: lotta senza quartiere a contraffazione e concorrenza sleale, strumenti finanziari per far crescere le pmi nei settori dell’eccellenza, e formazione e competenza”.

Giorgia Meloni – Presidente del Consiglio
NON TUTTO IL MONDO È PAESE

La Giornata mondiale della proprietà intellettuale di quest’anno celebra le donne come motore propulsore per l’innovazione e la creatività. In tutto il mondo, esistono donne inventrici, creatrici e imprenditrici che plasmano il mondo con la loro immaginazione e con il duro lavoro. In molti paesi, però, le donne devono affrontare grandi sfide per poter studiare e accedere alle risorse e ai supporti di cui hanno bisogno.

Questa situazione si traduce in una scarsa presenza di donne all’interno del sistema di proprietà intellettuale (IP), un numero che appare davvero troppo esiguo se consideriamo che stiamo parlando di un diritto reso di difficile accesso per circa la metà della popolazione mondiale.

IL TEMA DELL’EDIZIONE 2023

L’edizione 2023 di questo evento vuole incoraggiare più donne a utilizzare il sistema di proprietà intellettuale così da proteggere i prodotti dell’ingegno femminile e aumentare il valore del loro lavoro. Chiunque, in qualsiasi parte del mondo, può accedere ai diritti di proprietà intellettuale per proteggere la propria creatività. Una maggior presenza femminile genererebbe un impatto positivo sul business e sull’economia perché sono settori in cui la diversità può offrire grandi vantaggi. Quindi, un approccio più inclusivo, non può che giovare a tutte le realtà imprenditoriali che conosciamo.

Per far emergere quelle donne (in qualsiasi parte del mondo) che stanno attivamente creando nuovi scenari e orizzonti con il proprio lavoro, la WIPO ha aperto una pagina in cui chiunque può inviare una candidatura compilando il modulo che si trova al seguente link.

I candidati che verranno accettati potranno iscriversi ad un programma di formazione offerto dall’Accademia WIPO (https://www.wipo.int/academy/en/).

UNA NUOVA FORMA DI PI

Troppo spesso tendiamo a vedere la proprietà intellettuale come un fenomeno lontano, quasi estraneo, che è fatto solo di passaggi amministrativi e burocratici ma non è così. La proprietà intellettuale dovrebbe diventare parte integrante del mondo scolastico perché in questo modo potremmo sviluppare la giusta sensibilità e capire quanto può essere un reale vantaggio per noi ed il nostro lavoro.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Lavoro, Legge

La direttiva UE (n. 2023/970) sulla trasparenza salariale è un passo importante per garantire equità e parità retributiva nei Paesi Europei. Ad oggi, nell’Ue...

Lavoro, Sociale

La parità di genere è un obiettivo fondamentale per la società e permette di garantire l’uguaglianza nei diritti e nei doveri tra uomini e...

Ricorrenze

Dal 1996 sino al giorno d’oggi, l’UNESCO ha designato il 23 aprile come la “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore”. Una scelta...

Futuro

A Bologna sorgerà un nuovo distretto dell’innovazione: il TEK District. Per la città sarà la più significativa iniziativa di rigenerazione urbana dal dopoguerra in...