Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

superbonus proroga

Condominio

SUPERBONUS 110: PROROGA AL 30 SETTEMBRE PER VILLETTE E UNIFAMILIARI

Via libera del MEF riguardo la proroga di sei mesi per fruire del Superbonus 110% per gli interventi effettuati su villette e unifamiliari.

Il 30 marzo 2023, a ridosso della scadenza del Superbonus per le villette e le unifamiliari, è stato pubblicato un comunicato stampa del Ministero dell’Economia e delle Finanze che ha prorogato il Superbonus al 110% per le villette e le unifamiliari fino al 30 settembre 2023, a patto che alla data del 30 settembre 2022 sia stato realizzato almeno il 30% dell’intervento complessivo.

I contribuenti avranno, quindi, sei mesi in più per completare i lavori fruendo del Superbonus 110%, così come previsto da un emendamento relativo al decreto legge n. 11 del 16 febbraio 2023 approvato in Commissione Finanze della Camera e confermato con la fiducia ottenuta in Aula.

Oltre alla proroga di sei mesi relativa al superbonus 110% per villette e unifamiliari, il comunicato stampa del Ministero dell’Economia e delle Finanze menziona anche un altro emendamento confluito nel testo del disegno di legge di conversione del decreto 11/2023, ovvero quello relativo alla possibilità di adottare la remissione in bonis nel caso di comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei crediti relativi alle spese sostenute nel 2022.

Difatti nel comunicato si legge che: “Un ulteriore emendamento al medesimo decreto-legge stabilisce, inoltre, che, con riferimento alla comunicazione per la prima cessione del credito per i bonus edilizi (spese sostenute nel 2022 e rate residue delle spese 2020 e 2021), il cui termine di trasmissione all’Agenzia delle entrate è il 31 marzo 2023, è possibile avvalersi dell’istituto della remissione in bonis anche se l’accordo di cessione – a favore di banche e intermediari finanziari – è concluso dopo il 31 marzo 2023”.

Ciò significa che i contribuenti che non hanno avuto la possibilità di effettuare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate entro il termine stabilito, potranno provvedere a tale adempimento pagando una sanzione di 250 euro entro il 30 novembre 2023, data di scadenza della dichiarazione dei redditi.

Potrebbe interessarti anche: CESSIONE DEL CREDITO E SCONTO IN FATTURA, LE ULTIME NOVITÀ

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Condominio

La conversione in legge del Decreto Energia ha stabilito un’ulteriore proroga di sei mesi dei termini relativi ai titoli abilitativi in corso o formatisi...

Condominio

L’Agenzia delle Entrate torna sul tema del bonus ristrutturazione nel caso in cui sia il familiare convivente a voler usufruire delle relative agevolazioni fiscali....

Condominio

Per ristrutturare un fabbricato rurale è possibile usufruire del bonus ristrutturazioni al 50%? Di seguito i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate. L’Agenzia delle Entrate torna...

Condominio

L’ANAPI organizza un webinar gratuito dedicato agli amministratori di condominio per approfondire le novità introdotte dalla Riforma Cartabia. Il webinar si terrà il 29...