Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

ITALIAN GREEN ROAD AWARD 2021

Viaggi

ITALIAN GREEN ROAD AWARD 2021, VINCONO TRENTO E CALABRIA

Si è conclusa con un ex aequo la sesta edizione l’Oscar italiano del cicloturismo: l’Italian Green Road Award 2021.
Sul podio quest’anno la Green Road dell’Acqua a Trento e la Ciclovia dei Parchi in Calabria considerate le ciclovie più belle per itinerari, servizi offerti e promozione del territorio. Il secondo posto va alla a Ciclovia del Sole (Emilia Romagna) seguita dal GABA -Grande Anello del Borghi Ascolani (Marche).

La menzione speciale di Legambiente è stata assegnata invece alla ciclovia Da Matera alle Dolomiti (Basilicata), 114 chilometri che passano lungo il Parco della Murgia Materana e consteggia l’oasi WWF di San Giuliano fino ad arrivare alle Piccole Dolomiti Lucane attraverso il parco di Gallipoli Cognato.

“La bicicletta permette alla gente di creare un nuovo rapporto tra il proprio spazio e il proprio tempo, tra il proprio territorio e le pulsazioni del proprio essere, senza distruggere l’equilibrio ereditario”.

Ivan Illich nell’”Elogio della bicicletta”
IL 2021, L’ANNO DEL CICLOTURISMO

Sono state ben 16 le candidature presentate quest’anno all’Italian Green Road Award, per un totale di 1000 chilometri di piste ciclabili, complice l’interesse sempre maggiore per il cicloturismo. Sono circa 5 milioni, da quanto emerge dal Rapporto sul Cicloturismo di Isnart-Unioncamere e Legambiente, gli italiani che nel corso delle passate vacanze hanno usato la bicicletta, con una spesa di circa 4 miliardi su 23 totali.

Con le norme di distanziamento sociale, un occhio sempre più attento verso i temi ambientali, i bonus messi in campo dal governo e la voglia di godere “all’aria aperta”, questo settore ha visto una crescita esponenziale.

Green Road dell’Acqua

143 chilometri asfaltati che costeggiano fiumi e laghi da Cadino di Faedo al confine con Bolzano fino a Trento attraversando 20 Comuni. Questa pista ciclabile è stata realizzata convertendo 113 km di argini fluviali, strade e ferrovie dismesse valorizzando così il territorio.
Inoltre, su buona parte dell’itinerario è attivo il servizio di bike sharing più esteso d’Europa: 90 ciclo stazioni, 1000 stalli e 60 chilometri di rete connessa.

“L’acqua è la protagonista del percorso, che si snoda tra il fiume Adige e il lago di Garda e altri specchi e corsi d’acqua, costeggiando vigneti e punti panoramici”.

Ciclovia dei Parchi della Calabria

545 chilometri che attraversano l’intero tratto appenninico della Calabria: da Laino Borgo (CS) fino a Reggio Calabria, passando lungo quattro parchi (l’Aspromonte, la Sila, il Pollino e le Serre) e 60 tra borghi, città e paesi.
Lungo tutto l’itinerario dominato dalla natura non mancano punti di ristoro attrezzati, bike center, strutture ricettive e fontane d’acqua. Apprezzato dalla giuria anche l’efficace strategia comunicativa multilingue adottata, le mappe messe a disposizione insieme ai percorsi GPX.

“L’impegno della Regione in un progetto di valorizzazione del turismo sostenibile e della mobilità lenta, focalizzato su quattro meravigliose e integre aree protette e su borghi e paesi che ben incarnano lo spirito calabrese. La Ciclovia dei Parchi rappresenta, inoltre, un valido esempio di comunicazione integrata, per l’ottima organizzazione e la capacità di presentare il percorso e il territorio attraverso il sito multilingue e i canali social”.

Potrebbe interessarti anche: BIKECONOMY, TUTTI I NUMERI DELLA BICICLETTA

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Lifestyle

LA BICICLETTA E L’ARTIGIANO: IL PROGETTO BIXXIS Nella Giornata mondiale della bicicletta, dedichiamo questo nostro spazio ad una realtà molto particolare: BIXXIS. Il mercato...

Lifestyle

Il settore della bicicletta ha raggiunto il valore di 500 miliardi e sarà tra i protagonisti del Recovery Plan con 32 miliardi destinati alla...