Seguici sui nostri social

Stai cercando qualcosa in particolare?

GUBBIO

Viaggi

GUBBIO: TRA STORIA, ARTE E TRADIZIONI

Gubbio, nota come “la città grigia” per via del colore uniforme dei blocchi di calcare con cui è costruita, si trova nel cuore dell’Umbria, sul fianco del monte Ingino. Questo antico insediamento medievale, con le sue strade strette, le pittoresche piazze e le chiese antiche, conserva ancora il suo fascino antico.

Nonostante le sue dimensioni ridotte, la città è ben collegata il che permette di visitarla in mezza giornata, anche se questo tempo non è sufficiente a renderle giustizia.

ESPLORARE GUBBIO

Da Piazza 40 Martiri, uno dei luoghi più interessanti e accessibili della città, è possibile trovare alcuni dei monumenti più rappresentativi a cominciare dalle Logge dei Tiratori, una costruzione a due piani del Seicento che serviva a “tirare” (stendere) le stoffe fino a renderle delle dimensioni desiderate.

A lato della piazza si trova anche la Chiesa di San Francesco della Pace, iniziata nel XIII secolo ma completata molto dopo, che racchiude in sé stili diversi: da quello romanico a quello gotico. Questa è l’unica chiesa della città ad avere una struttura a navata centrale e due laterali con la volta sostenuta da pilastri ottagonali.

Nel panorama spicca il Palazzo dei Consoli, costruito tra il 1332 ed il 1349, è visibile anche da lontano. Questo è situato nel centro storico di Gubbio e domina Piazza Grande da cui è possibile godere di una vista panoramica sulla città e sulle colline verdi dell’Umbria. Il Palazzo dei Consoli, con la sua struttura a pianta rettangolare e l’architettura gotica, rappresenta una tappa imperdibile per gli amanti dell’arte e della cultura. Infatti, al suo interno è possibile trovare il Museo Archeologico e la Pinacoteca, che custodiscono collezioni di grande valore.

Subito di fronte è possibile ammirare il Palazzo dei Priori, attualmente sede del Comune, che si suppone sia stato progettato nel 1349 da M. Gattapone. Il Palazzo ha un grande valore architettonico sebbene, resta un’opera incompiuta.

Gubbio è anche conosciuta come “La Città dei Matti” e, a simbolo di questa “follia” c’è Fontana del Bargello, o Fontana dei Matti. Da tradizione, chiunque completi tre giri della fontana correndo – ma solo ed esclusivamente alla presenza di un eugubino doc – può fregiarsi del titolo di “matto” con tanto di Patente da Matto.

Da ultimo, non per importanza, c’è il Duomo di Gubbio, dedicato ai Santi Mariano e Giacomo Martiri. La cattedrale sorprende con l’effetto creato dall’ampia e unica navata e dai dieci grandi arconi ogivali trasversi che sorreggono il tetto, modello tipico delle chiese Eugubine.

Questi sono solo alcuni dei punti di interesse di un borgo che, con la sua storia millenaria, è un vero gioiello senza tempo.

IL PIÙ GRANDE ALBERO DI NATALE DEL MONDO

Una delle attrazioni natalizie è l’Albero di Natale più Grande del Mondo, realizzato sulle pendici del Monte Ingino, che, come ogni anno, è stato acceso ieri e che dà il via al periodo delle festività.

Questo albero da Guinness dei primati, grazie a 1.300 ore di lavoro, illumina la “Città del Natale” con più di 700 sorgenti luminose distribuite su ben 750 metri di altezza che occupano i 130 mila metri quadri che, dalle mura della città, arrivano fino alla Basilica di Sant’Ubaldo in cima alla montagna.

Potrebbe interessarti anche: IL NATALE TRA I MERCATINI D’ITALIA E DEL MONDO

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Articoli correlati

Viaggi

Scanno va oltre l’essere un “luogo”, è un simbolo. Un simbolo dai colori azzurri e verdi, rappresentativo dell’Abruzzo. Situata nella provincia dell’Aquila, su uno...

Viaggi

In una località rurale nel comune di Montegabbione, nascosta tra le colline umbre, ha inizio la storia della Scarzuola che deve il suo nome...

Viaggi

Situato nella bassa Valle del Lamone, a metà strada tra Firenze e Ravenna, sorge il borgo medievale di Brisighella, perla incastonata nel Parco regionale...

Viaggi

Le montagne, coprendo il 27% della superficie terrestre, svolgono un ruolo cruciale per la biodiversità, la conservazione dell’acqua e l’agricoltura. Per riconoscere l’importanza di...